Bambini, Decorazioni, Ricette

Whoopie Babbo Natale

Oggi è il 24 dicembre e concludiamo il nostro Calendario dell’Avvento con dei coloratissimi Whoopie Babbo Natale.

Ovviamente non potevamo esimerci dall’omaggiare l’omone tanto buono che questa notte distribuirà doni a tutti i bimbi buoni (ma credo anche a quelli un po’ meno buoni…). Il protagonista della giornata, diciamocelo chiaramente, sarà lui: Babbo Natale. Chissà quanto gli fischieranno le orecchie oggi!

Ebbene, noi abbiamo voluto chiudere questo percorso, che definire dolce sarebbe riduttivo, con una preparazionne in sè molto semplice, che avesse un’evidente componente ludica, che potesse soddisfare la voglia di fare di tutti i bimbi che, in qualche modo, dovranno occupare il loro tempo tenendo a bada l’emozione dovuta all’attesa di quella magia meravigliosa e incredibile che, puntualmente, si compirà anche questa notte.

Non c’è bisogno che sia io a dirvi che  questi whoopie sono perfetti se vorrete veder sorridere una persona, regalandoglieli. E credo non ci sia nemmeno bisogno che sia io a farvi pensare alla faccia che farà proprio lui, Babbo Natale, quando questa notte approderà al suo personale “angolo ristoro” che gli avrete preparato in casa vostra, e troverà questi dolci a fissarlo “dolcemente”. A quel punto non stupitevi quando un fragoroso “Ho Ho Ho!!!” riecheggerà sveglaindovi!

Che altro dire se non che è stato davvero bello condividere, giorno dopo giorno, per ben 24 giorni, un cammino di attesa festosa che ci ha portato alla ricorrenza più sentita dell’anno. Ci avete seguito in tanti, siete ingrassati con noi… ma sorridendo, ci avete riempito di messaggi meravigliosi, e qualcuno ha pure proposto un calendario di Pasqua…

L’unica cosa che resta da fare, prima delle vacanze, è augurarvi un Natale sereno e luminoso, pieno di quella magia che stanotte animerà i sogni dei bimbi, quella che intenerisce i cuori di tutti (checchè ne dica quello scorbutico del Grinch!).  Fatevi contagiare dalla felicità, quella semplice e duratura di cui gode chi (ci) crede, di chi non smette mai di aspettare speranzoso che qualcosa si compia secondo il proprio desiderio.

Buon Natale. Di cuore.

Ingredienti:

Per la base:

1 uovo

120 g di burro a temperatura ambiente

120 g di zucchero

230 g di farina00

80 g di amido di mais

1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere

1/2 cucchiaino di bicarbonato

1 pizzico di sale

100 ml di panna fresca

1/2 cucchiaino di succo di limone

1 baccello di vaniglia

Per farcire:

2 dl di panna

1 cucchiaio di zucchero al velo

Confettura di lamponi o crema di nocciole

Per decorare:

Per la ghiaccia reale:

1 albume freschissimo

150 g di zucchero a velo

2 goccine di succo di limone

Per la glassa rossa all’acqua:

200 g di zucchero a velo

40 g di acqua

colorante rosso in gel o in pasta q.b.

Procedimento:

Per la base:

Tagliate il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza e, con la punta di un coltello, raschiatene iol contenuto preziosissimo che utilizzerete più tardi.

In una terrina unite la farina, l’amido, il bicarbonato e il lievito. Setacciate.

Versate il succo di limone nella panna, mescolate e lasciate riposare per 10 minuti a temperatura ambiente.

In una planetaria, o con delle fruste (elettriche o a mano) lavorate il burro con lo zucchero, ottenendo un composto bianco e spumoso.

Contin uando a lavorare aggiungete l’uovo.

Unite il contenuto del baccello di vaniglia e il sale.

Aggiungete, poco alla volta e alternandoli, gli ingredienti in polvere e la panna (che avrà leggermente “cagliato”).

Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e denso che trasferirete in una tasca da pasticcere munito di bocchetta liscia dal diametro di 1,5 cm.

Se utilizzerete una teglia per whoopie allora vi basterà imburrare e infarinare leggermente le sedi, poi spremetevi all’interno l’impasto formando delle palline regolari dal diamtro di circa 2 cm.

Se invece non avete la teglia (come nel mio caso, potrete utilizzare un tappetino per macaron o, molto semplicemente, disegnare dei cerchi su un foglio di carta da forno con cui fodererete una placca.

Una volta distribuito l’impasto negli appositi spazi (se non state utilizzando la teglia ricordate di tenere le “distanze di sicurezza” tra  una pallina di impasto e l’altra), Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 12/14 minuti. Controllate la cottura una volta trascorsi 10 minuti e regolatevi in base al colore dei dolci. Ricordate che non dovranno dorare troppo.

Una volta cotti, sfornate e lasciate raffreddare i whoopie  per qualche minuto, poi trasferiteli su una gratella fino a quando saranno completamente freddi.

L’impasto, rispettando le dosi di questa ricetta, sarà sufficiente per almeno un paio di infornate.

Per la decorazione:

la punta di un cucchiino di polvere di carbone vegetale

Per la ghiaccia reale:

Setacciate lo zucchero a velo.

Montate l’albume con delle fruste elettrice ( o in una planetaria).

Aggiungete il succo di limone.

Quando l’albume inizierà a montare, aggiungete, un cucchiaio alla volta, lo zucchero a velo.

Continuate a lavorare fino a quando avrete ottenuto un coposto bianchissimo e lucido.

Trasferite la ghiaccia in una sacca da pasticcere (in commercio se ne trovano anche usa e getta… io le trovo comodissime) con un beccuccio tondo dal diametro di un paio di millimetri. Se vi mancasse il beccuccio, spuntate leggermente la sacca con le forbici.

Per la glassa rossa all’acqua:

In una terrina setacciate lo zucchero a velo.

Aggiungete l’acqua e mescolate fino a quando avrete ottenuto un composto senza grumi.

Regolate la densità della glassa aggiungendo più zucchero, in caso fosse troppo liquida, o più acqua, se fosse troppo compatta.

Aggiungete, poco alla volta, il colorante fino al raggiungimento della tonalità di colore che desiderate.

Trasferite il composto in una tasca da pasticceria esattamente come avete fatto con la ghiaccia reale

Come decorare:

Coprite la metà delle basi destinate alla decorazione con la glassa rossa. Lasciatela asciugare (ci vorrà almeno una mezzoretta).

Con la ghiaccia reale disegnate, letteralmente, una stricia alla base del “cappello” di glassa rossa e un pon pon in cima.

Disegnate anche gli occhi e la barba. Tenete conto che la barba dovrà sembrare leggermente “spettinata, quindi giocate con la punta della tasca da pasticcere o con uno stecchino per increspare la ghiaccia.

Mescolate la polvere di carbone vegetale ad un cucchiaino di ghiaccia reale. Formate una ghiaccia dal colore nero intenso con cui, utilizzando la punta di uno stecchino, andrete a creare le pupille del nostro simpatico Babbo Natale.

Una volta che la Ghiaccia della barba sarà asciutta, riprendete la glassa rossa e formate un piccolo pallino che sarà il nasone rosso di Babbo Natale. Assicuratevi, prima di completare l’opera con questa operazione, che la glassa rossa sia ancora densa, altrimenti aggiungete ancora dello zucchero a veolo.

Lasciate asciugare.

Per farcire:

Setacciate lo zucchero a velo.

Montate la panna aggiungendo, poco alla volta lo zucchero a velo.

Distribuite una quantità consona di panna sulla base dei whoopie (ovviamente calcolate la metà dei “biscotti” che avete preparato, dato che l’altra metà verrà decorata), al centro posizionate la confettura o la crema di nocciole in minore quantità.

Non eccedete con la farcia, o fuoriuscirà abbondantemente già al primo morso.

Componete il dolce sovrpponendo la base decorata a quella farcita e presenta ai vostri ospiti, che siano grandi o piccini, questi dolcini estremamente natalizi.

Francesca e Giovanna

woopie-v-660-5641

Recommended

Leave a Comment

'