Rubriche

Taraxa, birra con miele di tarassaco

Parte oggi Beer Road, la rubrica  dedicata alla birra che vi accompagnerà in un viaggio per l’Italia alla scoperta delle birre prodotte da microbirrifici e birrifici artigianali, e incontriamo nella prima tappa Taraxa, una birra con miele di tarassaco.

Vista la stagione che si avvicina (in teoria) alla primavera, la prima birra che vi propongo contiene uno dei primi fiori che colorano i prati con il loro giallo intenso. Questa birra ad alta fermentazione che nasce in una terra nota per i vini, l’Oltrepo’ Pavese, ha come caratteristica il miele di fiori di tarassaco, il primo miele dell’anno, tra gli ingredienti principali. Questa Saison, prodotta dal Birrificio Oltrepò, si chiama appunto Taraxa. La forte aromaticità data dalla presenza del miele di tarassaco è rafforzata da intense note di pepe.

Il colore della Taraxa è di un giallo dorato tendenzialmente torbido,mentre il cappello di schiuma si presenta compatto e particolarmente cremoso.

Il gusto è molto piacevole, soprattutto per chi, come me, ama particolarmentele  birre caratterizzate da un gusto decisamente amaro.

Gli ingredienti della Taraxa sono: acqua, malto d’orzo, miele di tarassaco, luppolo, lievito, pepe.

Due brevi appunti su due definizioni  introdotte all’inizio del post: cosa significa “birra ad alta fermentazione” e cosa si intende per birra “Saison”.

Le birre ad alta fermentazione vengono definite in questo modo poiché prendono il nome dal tipo di lieviti che contengono. I lieviti ad alta fermentazione sono così chiamati sia a causa dell’alta temperatura con cui si attivano, sia perché la schiuma che li contiene si sviluppa verso l’alto, galleggiando sul mosto di fermentazione. Le birre ad alta fermentazione, solitamnete, rientrano nella categoria delle birre chiamate Ale.

Il termine Saison, invece, si riferisce ad una tipologia di birra belga, storicamente prodotta in inverno per un consumo nei periodi più caldi dell’anno.

Per questo motivo si tratta di birre sufficientemente alcoliche da poter durare diversi mesi, ma comunque poco corpose in modo da risultare dissetanti.

La Taraxa è prodotta a Valverde, piccolo paesino di poco più di trecento abitanti in provincia di Pavia, dove il birrificio Oltrepò ha iniziato la sua avventura grazie ad un pugno di giovani che ha deciso, coraggiosamente, di sfidare la centenaria tradizione vinicola di quel teritorio. La casa produce birre ad alta fermentazione e con ingredienti particolari tra cui spicca una evidente preferenza per i mieli, dato che tra le etichette è presente anche una birra al miele di castagno.

Ringrazio Luca di Enoteca Divino di Abbiategrasso per avermi suggerito l’assaggio di questa chicca.

Andrea

Recommended

Leave a Comment