Ricette

Sponge cake alla vaniglia con panna e frutti blu

Oggi è l’8 marzo e noi festeggiamo tutte le donne con una sponge cake alla vaniglia con panna e frutti blu, e non ci dimentichiamo nemmeno delle rose!

A dire la verità quello che non dimentichiamo davvero è che il senso di questa festa si realizzerà solo nel momento in cui non ci sarà più bisogno di festeggiare in un unico giorno all’anno per ricordarci che siamo speciali, che siamo forti, che siamo fragili, che siamo traboccanti di pregi e portatrici sane di innumerevoli difetti, che ci nutriamo di certezze incrollabili e che siamo comunque piene di dubbi. Essere donne significa rendersi perfettamente conto che il nostro posto su questo pianeta vale esattamente come quello di qualsiasi altro individuo al mondo, di qualsiasi sesso sia, qualsiasi sia la sfumatura della sua pelle, qualsiasi sia la sua fede, qualunque sia il suo modo di vestirsi, di truccarsi, di parlare, di cantare, di mangiare… Che il fatto di essere donne non ci deve avvantaggiare, ma nemmeno penalizzare, che le nostre necessità sono uguali in tutte le parti del globo, che i nostri diritti lo sono, così come anche i nostri doveri di cittadine del mondo. Senza riserva alcuna.

Ho conosciuto donne incredibili in questi quasi quarant’anni di vita, e la mia fortuna è di averne alcune al mio fianco nella mia famiglia o tra le mie Amiche (e la A maiuscola non è certo un refuso…). Dalle donne che entrano a far parte della vita di qualcuno si impara, ci si confronta, ci si scontra, si condivide il bello e il brutto, lacrime di gioia e di pianto disperato, paure inconfessabili e sogni sfrenati. Alle Amiche, alle zie, alle nonne, alle mamme e alle sorelle finisce che si vuole bene proprio allo stesso modo, e il ricordo di una donna che ha segnato in qualche modo la tua vita non smetterà mai di brillare nella memoria.

Viaggiate sempre a testa alta, care donzelle, datevi una mano l’una con l’altra e siate fiere di ciò che siete. Fate sfoggio del vostro miglior sorriso per comunicare a tutti, ma proprio tutti tutti, che più belle di così non potreste essere.

Tanti auguri!

torta mirtilli 2-660-0541

Ingredienti:

200 g di burro a temperatura ambiente + 1 noce per ungere lo stampo

180 g di zucchero

4 uova

200 g di farina 00

1 bustina di lievito per dolci

1 baccello di vaniglia

1 presa di sale

250 g di panna fresca da montare (deve essere freddissima al momento dell’utilizzo)

1 cucchiaio di latte condensato

70 g di mirtilli

50 g di more

3 rose fresche non trattate (chiedete al vostro fiorista di fiducia che saprà consigliarvi) e senza gambo

Procedimento:

Nella vasca di una planetaria lavorate il burro con lo zucchero utilizzando la foglia.

Quando il composto risulterà cremoso e omogeneo, unite il sale.

Aggiungete al composto un uovo alla volta, lavorando a bassa velocità.

Dopo le uova, tagliate per il lungo il baccello di vaniglia e raschiatene il contenuto che andrete subito ad incorporare al composto.

Mentre la planetaria lavora, unite il lievito alla farina e setacciate.

Aggiungete al composto un cucchiaio di farina e lievito alla volta.

Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati in un impasto liscio, spegnete la planetaria.

Ungete generosamente e accuratamente lo stampo (dal diametro di 20 o 21 cm e preferibilmente a cerniera) con la noce di burro.

Versate l’impasto e infornate sul ripiano centrale in forno statico già caldo a 180° per circa 35/40 minuti.

Per controllare la cottura farà fede, come spesso capita, la prova stecchino.

Una volta pronta, sfornate la sponge cake e fatela raffreddare.

Sformatela e lasciatela riposare su una gratella in modo che perda l’umidità in eccesso.

Una volta completamente fredda, occupatevi della guarnizione.

Iniziate a montare la panna con una frusta (in planetaria, a mano… come preferite).

Quando la panna sarà semi montata, aggiungete, poco alla volta, il latte condensato.

Una volta che il composto sarà ben montato, lasciatelo riposare in frigorifero per una decina di minuti.

Trascorso questo tempo, togliete la panna dal frogorifero e, aiutandovi con una spatola, distribuitela sul dolce, cercando di creare uno strato piuttosto uniforme.

Posizionate i mirtilli e le more al centro della superficie superiore, quindi ultimate il decoro con tre rose di medie dimensioni.

Conservate sotto una campana e in frigorifero il dolce fino a venti minuti prima di servirlo.

Francesca e Giovanna

torta mirtilli v 660-0542

Recommended

Leave a Comment

'