Contest, Ricette

Spaghetto quadrato Molise coast to coast

Spaghetto quadrato Molise Coast to Coast, ecco il nome del piatto con cui, con grande emozione, apriamo la staffetta del Contest “#MoliseCalling In Molise siamo così”, organizzata con grande stile ed entusiasmo dal Pastificio La Molisana.

Quel che è successo ad aprile lo sapete già: abbiamo passato tre giorni alla scoperta delle bellezze, delle eccellenze molisane e, particolare per nulla trascurabile, abbiamo avuto modo di conoscere il carattere forte e il cuore grande delle persone che ci hanno accompagnato durante il viaggio.

” Tenaci, semplici, un po’ ruvidi, ma pronti a buttarci a capofitto in tutto quello che facciamo. Con le radici nella tradizione, lo sguardo sempre pronto a cogliere forme nuove, e la passione per le cose fatte bene. In Molise siamo così, anche a tavola.”

Così recita lo spot “In Molise siamo così”, e questa è la sensazione esatta che abbiamo avuto anche noi, giunte in un logo sconosciuto e accolte da persone forti, dirette e con lo sguardo di chi guarda al futuro con fiducia e determinazione.

Rossella Ferro ci ha accompagnato a conoscere La Molisana nel cuore pulsante del pastificio che gestisce insieme ai fratelli e al padre. Ci ha raccontato la storia della sua famiglia a partire da quando il nonno Domenico, nel 1910, avviò un mulino a palmenti dando vita alla Semoleria Ferro. Nemmeno la guerra e le sue tragedie riuscirono a scoraggiare quest’uomo dalla forte tempra quando, nel 1943, durante la ritirata i tedeschi incendiarono il mulino distruggendo, in pochissimo tempo, il lavoro e i progressi di anni.

“La nostra rinascita è stata condotta alla luce del sole, senza ambiguità, sul filo della verità e bellezza.” Così dice Rossella, e nei suoi occhi c’è una sfilata di sentimenti ed emozioni mentre ci parla del pastificio, di quando la famiglia ha deciso di rilevarlo per farlo rivivere, per riportare l’attenzione su un prodotto di grande qualità che nasce dalla terra e dalle acque del Molise, che matura ai raggi del sole e che viene accarezzato dai venti sui pendii dolci e sinuosi di quelle terre. Persone estremamente attente e dedite al proprio lavoro si prendono cura delle materie prime e le trasformano nella pasta che tutti conosciamo. Dorata come i campi di grano maturo, tenace e buona, proprio come le persone che si dedicano ad essa per rendarla sempre migliore.

Rossella ci ha raccontato tanto, ci ha fatti sentire ospiti a casa sua, forse perché l’azienda è davvero la sua casa e la sua famiglia. La passione che questa donna sprigiona con le parole e con i gesti abbraccia il suo quotidiano, e non può che colpire positivamente chiunque si imbatta in questa energia vitale.

Aver avuto l’opportunità di vivere questi tre giorni è stata una vera fortuna per noi. Il Molise oggi ci appare come una realtà incredibile, che rimane appartata, ma non in silenzio. La sua voce è quella della qualità che produce, ed è una voce cristallina e suadente. Impegno, coraggio, costanza, competenza e amore smisurato per la propria terra; ecco le caratteristiche che abbiamo riscontrato nei molisani che abbiamo conosciuto. Fieri del proprio impegno e orgogliosi dei propri risultati, è così che li troverete se (e noi ve lo consigliamo) andrete a passare qualche giorno in Molise per scoprire questa regione.

“La mia famiglia ha speso una vita nel mondo del grano. Ho vivo il ricordo di mio padre mentre sceglie le parti migliori di grano. Da lui ho imparato che della qualità ci si innamora.”  Queste le parole di Vincenzo Ferro, padre di Rossella.

Eh sì, della qualità ci siamo innamorate anche noi. Di quella della pasta Molisana, di quella del tempo passato insieme, di quei luoghi. Era inevitabile.

Per il nostro piatto dedicato al contest abbiamo deciso di utilizzare il formato di pasta La Molisana che preferiamo e che, a nostro parere, è il simbolo di questo marchio: lo spaghetto quadrato.

Abbiamo pensato ad un piatto con pochi ingredienti semplici, che andassero dalla terra (la ricotta) al mare (le triglie), in onore del territorio Molisano. Abbiamo anche aggiunto un guizzo esotico con un olio allo zenzero presentatoci durante il tour, e prodotto da Marina Colonna. Quest’ultimo ingrediente ha rappresentato per noi quello sguardo aperto al mondo che i molisani, pur avendo radici solide nel proprio territorio, tengono acceso in modo da dare nuove opportunità alle proprie eccellenze. In effetti sarebbe un’indicibile ingiustizia tenere solo per sé simili bontà!

Ancora una volta ringraziamo tutte le persone e le aziende che ci hanno accolto in Molise, coccolandoci in tutti i modi possibili, facendoci scoprire un lato splendido e sorprendente del nostro paese, mandandoci a casa con cuore e occhi pieni di meraviglia, con la promessa che torneremo sicuramente a godere di tanta bellezza.

Spaghetto quadrato_cosast to coast_Molise

 

Ingredienti per 2 persone:

160 g di Spaghetto quadrato La Molisana

4 filetti di triglia

100 g di ricotta vaccina

1 cucchiaio di olio allo zenzero Colonna Ginger

un pizzico generoso di buccia grattugiata di limone bio

1 cucchiaino di succo di limone bio

una grattugiata di pepe bianco fresco

olio evo

un pizzico di sale

qualche rametto di maggiorana fresca per decorare

Procedimento:

Lessate gli spaghetti quadrati in acqua salata.

Mentre attendete che la pasta giunga a cottura, preparate una crema mescolando la ricotta con l’olio allo zenzero, il succo di limone, il pepe e un pizzico di sale. Servitevi di una spatola per questa operazione.

Lavate i filetti di triglia, eliminando eventuali spine residue; asciugate tamponando con della carta da cucina. Scaldate una piastra e, una volta rovente, ungetela leggermente con olio evo; appoggiate sulla superficie della piastra i filetti di triglia dalla parte della pelle. Attendete qualche minuto senza muovere i filetti; quando i contorni del pesce inizieranno a diventare bianchi per la cottura, girate i filetti (molto delicatamente, in modo da non rompere la sottile pelle della triglia)  e fate scottare per un paio di minuti anche sul lato della carne. Sarà proprio quel bel rosso a donare un acceso tono di colore al piatto.

Una volta che la pasta sarà giunta al punto di cottura ideale (ci vogliono circa 13 minuti, come indicato sulla confezione), scolatela e trasferitela in una grande ciotola. Conditela con la ricotta aromatizzata con l’olio allo zenzero e mescolate, in modo che la pasta si vesta di crema.

Impiattate sistemando prima gli spaghetti, poi adagiandovi sopra un filetto di triglia e decorando, infine, con qualche fogliolina di maggiorana fresca.

Gustatevi questo piatto come noi ci siamo gustati la nostra esperienza in Molise!

Non ci resta che passare il testimone di questa staffetta piena di gusto a Rosalia, che vi dà appuntamento per giovedì 28 maggio sul suo blog Caramel à la fleur de sel per un secondo step di viaggio che arriva al cuore (e al palato) del Contest #Molisecalling, In Molise siamo così. Tutti i post relativi al contest potete trovarli sul blog La Molisana.

Buon divertimento!

Francesca e Giovanna

spaghetto quadrato_660

 

 

 

Recommended

Leave a Comment