Contest, Ricette

Polpettone di selvaggina con salsa ai frutti rossi

Il polpettone fa parte di quei piatti della tradizione che crea scompiglio quando viene portato in tavola. Il suo aspetto poco elegante fa sì che venga inizialmente bistrattato, ma il suo gusto appetitoso finisce per farlo sparire dai piatti in men che non si dica. Brutto sì, ma così buono!

Il polpettone di selvaggina con salsa ai frutti rossi è una variante del solito polpettone (povero polpettone!) che io e Andrea (mio marito… lo specifico nel caso qualcuno si fosse perso questo particolare) abbiamo pensato per il Contest Siggi Retro Chic che da un mesetto impazza nella community di Fuudly. E’ un contest che Siggi Group ha ideato per festeggiare il suo 50° anniversario, in unione al lancio della sua nuova collezione di abbigliamento professionale  “Confezioni Siggi Anniversary” dallo stile retrò chic.

Solitamente siamo io e Giovanna a creare e firmare i post, ma oggi ci sarà questa piccola variante poiché il contest prevede sì una ricetta a quattro mani, ma due di quelle mani devono essere di un maschietto e le altre due di una femminuccia. Ecco fatto!

Come dicevo qualche riga più su, il polpettone ha un posto tutto suo nella storia delle tavole italiane (e di gran parte del resto del mondo), ma quella che presentiamo oggi è un’idea un po’ diversa, almeno per quanto riguarda gli ingredienti. Mentre il polpettone classico è un espediente gustoso per il riciclo di carne avanzata, in questa ricetta troverete solo ingredienti scelti per un risultato ancora più ricco.

La selvaggina ha un gusto deciso, i frutti di bosco donano un’acidità spiccata e dall’unione di questi due sapori scaturisce un piatto perfetto per i mesi freddi e per palati esigenti.

Il Contest si intitola Retro Chic e con questo piatto sul Retro ci siamo. Per quanto riguarda lo Chic potremmo non convincere completamente, ma siamo sicuri che questo polpettone il suo fascino ce l’ha e lo dimostra già dai profumi che sprigiona.

In questa giornata freddissima e uggiosissima di ottobre sarebbe proprio perfetto!

Ingredienti per 4 persone:

Per il polpettone:

500 g di carne di capriolo macinata

80 g di prosciutto di cervo

1 uovo

1,5 dl di vino rosso corposo

1 mazzetto di erbe aromatiche (timo, rosmarino, salvia, dragoncello, maggiorana, erba cipollina… quello che avete!)

100 g di pane casereccio senza crosta (secco sarebbe perfetto)

150 g di pangrattato

1 bicchiere di latte

100 g di farina bianca

1 spicchio di aglio

sale q.b.

pepe bianco macinato fresco a piacere

3 foglie di alloro

4 cucchiai di olio evo

Per la salsa:

100 g di ribes

100 g di lamponi

3 cucchiai scarsi di zucchero di canna integrale

1 cucchiaio di Porto

Rametti di menta fresca

Procedimento:

Mettete il pane in una terrina e irroratelo con il latte.

Lasciate ammorbidire il pane, poi strizzate eliminando tutto il latte.

In una nuova terrina unite la carne macinata con il vino rosso. Amalgamate e lasciate riposare per 10 minuti.

Trascorso questo tempo tritate il prosciutto e aggiungetelo alla carne con il vino.

Tritate le erbe aromatiche e mescolatele al composto di carne insieme all’uovo intero, al pane ammollato e strizzato, e a due cucchiai di pangrattato.

Aggiungete un generoso pizzico di sale e, se vi piace, un po’ di pepe bianco macinato fresco.

Amalgamate gli ingredienti in modo che i sapori si distribuiscano uniformemente.

Con il composto formate un cilindro di circa 8 cm di diametro, compattandolo il più possibile. Evitate che ci siano crepe visibili o rischierete che il polpettone si rompa in cottura.

Spalmate tutta la superficie del polpettone con un po’ di olio, maneggiando delicatamente, poi rotolatelo nella farina bianca.

Impacchettate letteralmente il polpettone infarinato con della pellicola per alimenti. Lasciatelo riposare per circa mezzora.

Scegliete una padella adatta anche per la cottura in forno. Versatevi 1 cucchiaio di olio evo, unite l’aglio e le foglie di alloro. Fate rosolare leggermente in modo da insaporire l’olio.

Riscaldate il forno a 180° e, una volta trascorso il tempo di riposo del polpettone, toglietelo dalla pellicola per alimenti e adagiatelo nella padella.

Mettete in forno e fate cuocere per circa 30 minuti. Girate con attenzione e delicatezza il polpettone, in modo da irrorare tutta la superficie con i succhi che si saranno formati in cottura. Continuate a cuocere la carne in forno per altri 15 minuti.

Mentre il polpettone attende di cuocersi a puntino, preparate la salsa ai frutti rossi.

In una casseruola unite i ribes (ovviamente solo le bacche), i lamponi, lo zucchero di canna integrale  e il porto.

Cuocete a fiamma bassissima fino a quando la salsa sarà ben legata.

Occupatevi, infine, della copertura saporita.

In una padella versate il pangrattato con un filo di  olio evo e un pizzico di sale.

Mescolate in modo da far assorbire l’olio al pane e poi tostatelo leggermente per un paio di minuti

Una volta pronto, togliete il polpettone dal forno. Fatelo raffreddare quel po’ che basta per non ustionarvi, poi distribuitevi sulla superficie il pangrattato tostato

che darà una piacevolissima croccantezza.

Presentate nei piatti le fette di polpettone irrorate di salsa ai frutti rossi.

Ultimate con una spolverata di foglie di menta fresca tritate grossolanamente.

Francesca e Andrea

*Per le fotografie abbiamo utilizzato coltelli Opinel che ringraziamo insieme a PressLink

polpettone-v2-660-4095

 

Recommended

Leave a Comment