Ricette

Patè Madras

Un sabato inizia degnamente solo quando un brunch occupa tutta quanta la mattina del giorno più atteso della settimana, e un brunch è degno di tale nome solo quando prepari il Patè Madras e le persone che lo assaggeranno per la prima (o per l’ennesima) volta ne saranno entusiasti.

Sono stata sempre molto tentata dalla ricetta trovata tra le pagine di una rivista austriaca, e per anni l’ho sfogliata soffermandomi, ogni volta, su questa crema densa. La rivista non dà suggerimenti su come abbinarla, ma alla fine l’ho preparata e ho deciso di assaggiarla prima in purezza e, subito dopo, su una fetta biscottata.

Sì, proprio così. Volevo qualcosa di croccante e friabile, dal sapore neutro, ma con un pizzico di dolcezza. Loro, le fette biscottate, poltrivano nella loro scatola di latta, e se avessero potuto esprimere un pensiero, credo che mai si sarebbero immaginate di trovarsi faccia a faccia con un Patè speziatissimo che parla di terre lontane. E invece…

Questo abbinamento insolito, e forse un po’ spiazzante, si adatta perfettamente al concetto di brunch e al mio modo di interpretarlo.

Il pollo al curry è un piatto che adoro, che in moltissimi conoscono e apprezzano, ma c’è anche un modo diverso per utilizzare gran parte degli ingredienti che lo caratterizzano, facendo sì che la cremosità del latte di cocco e il brio del Curry Madras si amalgamino con l’inconfondibile profumo del mango e l’intensità del sesamo. Il Patè Madras è stata una meravigliosa scoperta per me. Pochi passaggi per la preparazione che si concludono in una manciata di secondi nel bicchiere di un frullatore.

Se cercate un modo per rendere ancora più gustoso questo fine settimana, leggete qui…

Ingredienti:

1 cipollotto abbastanza grande

1 pezzo di zenzero fresco (lungo 1 cm circa)

250 g di petto di tacchino

30 g di semi di sesamo

2 cucchiai di olio evo + 1 cucchiaio

2 cucchiaini da caffè di Curry Madras in polvere (o in pasta, ma in questo caso regolatevi con le dosi a seconda del vostro gusto)

1 mango maturo

100 ml di latte di cocco

il succo di 1/2 lime

2 cucchiaini di olio di sesamo

1 pizzico di zucchero di canna

sale qb

Procedimento:

Sbucciate il cipollotto e tagliatelo a rondelle. In una padella scaldate un cucchiaio di olio evo e fatevi rosolare il cipollotto. Salate leggermente e portate a cottura senza farlo dorare troppo. Terminata questo passaggio, togliete il cipollotto dalla padella e tenetelo da parte.

Tagliate a strisce sottili il tacchino e cuocetelo nella stessa padella in cui avete cotto il cipollotto. Salate leggermente la carne e abbiate cura di cuocerla completamente.

Sbucciate il mango, eliminate il nocciolo e tagliate grossolanamente la polpa.

Spremete il lime.

Nel bicchiere di un frullatore unite tutti gli ingredienti: il cipollotto e il tacchino cotti, i semi di sesamo, l’olio evo, l’olio di sesamo, il Curry Madras, il mango a pezzi, il latte di cocco, il succo di lime, lo zucchero di canna e un pizzico di sale.

Frullate fino ad ottenere una crema senza grumi.

Assaggiate e, eventualmente correggete di sale. Il patè deve risultare abbastanza denso, ma se lo fosse troppo potete aggiungere un po’ di lattedi cocco (poco alla volta) fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Il Patè Madras può essere servito come accompagnamento a verdure, carni bianche o pesce alla griglia, fette di pane o, proprio come abbiamo fatto noi, sulle fette biscottate per un brunch dal tocco esotico.

Francesca e Giovanna

Patè Madras_2

Recommended

2 Comments

Leave a Comment