Ricette

Panna cotta al caffè e crema di marroni

Siamo già arrivati alla ventesima finestrella del Calendario dell’Avvento e oggi non ci facciamo mancare proprio nulla con questa Panna cotta al caffè e crema di marroni. Se poi non bastasse posso addirittura rincarare la dose e confessarvi in anticipo che, tra gli ingredienti, c’è anche una fetta di panettone. Già già.

Improvvisamente sembra che i giorni stiano correndo incontro al Natale, che il tempo stringa e che sia assolutamente necessario preparare il proprio spirito a godere profondamente della festa, e le tavole ad essere imbandite e circondate da persone gioiose.

Noi, più che altro, vi abbiamo dato qualche idea godereccia da servire a tavola o da infiocchettare e regalare, e oggi arriviamo con una proposta a cui, gli amanti del dolcino al cucchiaio, non sapranno resistere (ve lo dice una che è particolarmente interessata alla materia…).

Questo è un dessert furbo, oltre che fresco, vellutato e non troppo dolce. Furbo, dicevo, perchè può essere preparato in anticipo il giorno prima e, dovendosi giostrare tra appuntamenti, brindisi, preparativi in cucina e acquistimi dell’ultimo minuto non è sicuramente un dato da sottovalutare.

Preparare con anticipo tutto ciò che si può, vi ermetterà di godervi la festa in totale relax, senza l’ansia del controllo dei tempi che influisce pesantemente anche su quella da prestazione riferita ad un pranzo o una cena (quelli di Vigilia e del giorno di Natale) che a livelli di stress se la giocano solo con quello vissuto prima dell’esame di maturità. Fidatevi.

Il consiglio che posso darvi è di abbondare con le porzioni, perchè ci sarà qualcuno che (noncurante dell’incombente rischio di indigestione dovuto a settimane di stravizi e pranzi che nanche a casa di Babette) vi chiederà “Ma la panna cotta è finita?”, oppure vi guarderà con occhio languido esclamando “Troppo buona, davvero! Per gola ne mangerei un’altra, ma non è proprio il caso. Ne hai mica una che posso portare a casa?”.

Sappiate che vi dico tutto ciò perchè mi è capitato. Quello che ho scritto è una cronaca riferita a fatti realmete accaduti, non un’ipotesi che sto formulando, quindi organizzatevi e fate felici i vostri ospiti oltre ogni loro aspettativa. Del resto, si sa, a Natale siamo tutti più buoni…

Ingredienti per 6 persone:

Per la panna cotta:

300 g di panna liquida

150 g di latte

150 g di zucchero

150 g di panna montata

7 g di gelatina in fogli

1 bacello di vaniglia

2 generosi cucchiai di crema di marroni (meglio se di ottima qualità)

2 generosi cucchiai di caffè solubile in polverere (sentitevi liberi di utilizzarne anche uno decaffeinato o il caffè d’orzo, se ne avete necessità)

1 cucchiaino di cacao amaro in polvere

1 fetta di panettone

Procedimento:

Per la panna cotta:

Mettete dell’acqua ben fredda in un ciotola e mettetevi in ammollo i 7 g di gelatina in fogli.

Tagliate longitudinalmente il bacello di vaniglia e, con la punta di un coltello, raschiatene i semini contenuti all’interno.

In una casseruola unite il latte, la panna liquida e i semini di vaniglia. Unite anche il bacello.

Aggiungete lo zucchero e scaldate su fuoco moderato, fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto.

Filtrate, eliminando il baccello.

A questo punto, sciogliete  nel liquido caldo il caffè solubile, e quindi la crema di marroni.

Ora strizzate con cura la gelatina e aggiungetela al contenuto della casseruola.

Scioglietela nel liquido caldo, ma non bollente.

Fate intiepidire fino a quando il composto sarà a temperatura ambiente.

Aggiungete, un po’ alla volta, la panna montata.

Mescolate delicatamente avendo cura di non smontare il composto.

Versate il composto nei bicchierini, o nelle cocottine, o nei contenitori che avrete deciso di utilizzare.

Chiudete tutto in un contenitore che possa essere chiuso (altrimenti pensateci voi con un bel foglio di pellicola per alimenti, e mettete tutto a raffreddare in frigorifero per 5/8 ore.

Trascorso questo tempo, sbriciolate grossolanamente il panettone e tostatelo leggermente in una padella (se volete aggiungere anche una nocciolina di burro per rendere tutto ancora più profumato e fragrante…).

Passate il cacao al setaccio e, poco prima di servire il dessert, utilizzatelo per coprire la panna cotta con un leggero velo.

Distribuite su ogni monoporzione qualche briciola di panettone tostato e servite subito.

Francesca e Giovanna

20-panna-cotta-v660-5220

Recommended

Leave a Comment